News

23-24 febbraio 2018

L’approccio e la Pratica Snoezelen (multisensoriale) per la promozione del benessere nella persona con demenza.
Corso di formazione a Codroipo (UD).

Focos Argento, partner di MyCare360, organizza il corso di formazione “L’approccio e la Pratica Snoezelen (multisensoriale) per la promozione del benessere nella persona con demenza” presso il Centro Diurno ASP Daniele Moro a Codroipo (UD) il 23 e 24 febbraio.

L’approccio Snoezelen consente di migliorare la gestione di comportamenti difficili, acquisire nuove modalità di comunicazione e favorire il benessere della persona con demenza, decadimento cognitivo, patologie psichiatriche gravi, ma anche di bambini con autismo ed disturbi comportamentali.
Il trattamento multisensoriale non si limita ad interventi all’interno della SnoezelenRoom, ma può divenire una cornice di riferimento per l’approccio alla persona anche a domicilio.

Durante il corso i partecipanti, oltre all’acquisizione di conoscenze teoriche circa l’approccio Snoezelen, avranno la possibilità di sperimentare gli stimoli multisensoriali all’interno della stanza Snoezelen del centro.

Il corso è accreditato ECM ed è rivolto a coloro che si prendono cura della persona con demenza, in particolare: educatori, psicologi, operatori socio-sanitari, terapisti della riabilitazione psichiatrica, terapisti occupazionali, coordinatori di struttura, responsabili assistenziali di struttura, medici.

Per maggiori informazioni www.focosargento.net

22-23 novembre 2017

MyCare360 al Forum della Non Autosufficienza (e dell’autonomia possibile).

In occasione della IX edizione del Forum della Non Autosufficienza (e dell’autonomia possibile) che si è svolto a Bologna il 22 e 23 novembre è stato presentato per la prima volta in Italia il servizio di MyCare360 e il ruolo del Care Manager.

Il workshop di presentazione ha visto come relatori le dottoresse Giorgia Monetti, psicologa e responsabile del servizio, Federica Gava, psicologa e Care Manager, e Marina Turci, geriatra territoriale. A loro si sono aggiunte le testimonianze delle dottoresse Mariavittoria Gaiotto, logopedista, e Martina Pellegrini, terapista occupazionale. Figure professionali diverse a dimostrare l’importanza di un team multidisciplinare, capace di considerare la persona fragile nella sua globalità, favorendo il raggiungimento di un pieno benessere dell’assistito a domicilio.